LA MEMORIA CORTA E LA MANCANZA DI RISPETTO DEI SAVOIA

18 dicembre 2017 Lascia un commento »

NON E’ NEPPURE IMMAGINABILE CHE I SAVOIA PENSINO DI TUMULARE VITTORIO EMANUELE III AL PANTHEON: LI’ NON PUO’ TROVARE POSTO IL TRADITORI DELL’ITALIA E DEGLI ITALIANI, QUELLO CHE LI HA CONSEGNATI A  UN DITTATORE, CHE HA FIRMATO LE LEGGI RAZZIALI, CHE HA AVALLATO OGNI ATTO DEL FASCISMO, CHE E’ FUGGITO AL SICURO DOPO L’ARMISTIZIO, LASCIANDO MILIONI DI SOLDATI E CIVILI ITALIANI, IN PATRIA E ALL’ESTERO, IN BALIA DI HITLER E DELL’ESERCITO TEDESCO.

UNO SQUALLIDO TRADITORE, QUESTO E’ STATO IL RE “SCIABOLETTA”, NON DOBBIAMO E NON POSSIAMO DIMENTICARLO, CE LO CHIEDONO I MILIONI DI MORTI CHE PESANO ANCHE SULLA SUA COSCIENZA, DAI CAMPI DI BATTAGLIA A QUELLI DI STERMINIO, DAI LUOGHI DEGLI ECCIDI NAZIFASCISTI ALLE CITTA’ RIDOTTE A CUMULI DI MACERIE. CE LO CHIEDE LA NOSTRA COSCIENZA DI CITTADINI LIBERI E ANTIFASCITI.

Carla Cossu

Pubblicità